In Italia comanda, decide, ordina la disinformazione. Tutto quello che non sapete è vero. Quello che sapete è ciò che vuole il Sistema. Non c'è bisogno della polizia o delle leggi speciali per vivere in un regime. I media sono il primo obiettivo di ogni colpo di Stato. L’Italia non sa più nulla. Non riesce più a giudicare. È schizofrenica. La realtà e l'informazione che riceve sono due cose diverse, contrapposte. È un pugile in stato confusionale, che non sta più in piedi, con l'assistente all'angolo del ring che gli grida che va tutto bene.
Non essere o sapere? Questo è il problema.
Il 25 aprile 2008 le persone hanno aperto le finestre della mente, riscoperto il piacere di pensare. Hanno tirato un sospiro di sollievo, guardato il cielo e, per un attimo, l’Italia è tornata ad essere il Bel Paese…